All’85° edizione del Motorshow di Ginevra, Suzuki ha svelato in anteprima mondiale i concept iK-2 e iM-4, realizzati sulla base delle più moderne espressioni tecnologiche della Casa e che daranno vita a modelli di produzione già dall’inizio del 2016

Il palcoscenico del Salone Internazionale di Ginevra ha confermato il piano industriale di Suzuki per l’Europa che prevede il lancio di almeno un nuovo modello all’anno nei prossimi 3 anni. La kermesse ginevrina ha tenuto a battesimo due innovative proposte Suzuki che anticipano le soluzioni tecnologiche del  prossimo futuro. Forte dell’esperienza leader del Marchio nei settori delle auto compatte e della trazione 4×4, i concept Suzuki iK-2 e iM-4 racchiudono la più moderna espressione ingegneristica della Casa giapponese, creati con gli obiettivi del massimo contenimento dei pesi, delle migliori performance e dell’abbattimento di consumi ed emissioni.suzuki-il-futuro-delle-auto-compatte-al-salone-di-ginevra-foto-ik2-rear

Nel corso degli anni, Suzuki si è sempre distinta per proposte al passo con i tempi, capaci di diventare dei veri e propri stili di vita”, sono state le parole di  Mr. Toshihiro Suzuki, Executive Vice President di Suzuki Motor Corporation. “In Europa, il risultato di questa politica di sviluppo è stato quello di creare modelli di enorme successo come la sportiva SWIFT e le nostre 4×4 compatte. Un esempio su tutti, il primo modello VITARA che nel 1988 ha creato un mercato completamente nuovo nel segmento dei SUV compatti”.

La definizione delle nuove generazioni di auto della Casa di Hamamatsu ruota attorno al concetto Suzuki Green Technology, l’innovativa strategia progettuale basata su tre capisaldi: piattaforme di nuova concezione, efficienza dei propulsori e gestione dell’energia. Tre elementi differenti che hanno per comune denominatore la salvaguardia dell’ambiente che ci circonda, come spiega Mr. Toshihiro Suzuki: “Riteniamo sia nostra responsabilità sociale continuare ad elevare le performance ambientali dei nostri modelli e garantire la migliore economia nei consumi. Nella sua veste definitiva, prevista sul mercato europeo per l’inizio del 2016, iK-2 sarà la prima vettura ad integrare tutte e tre i nuovi concetti”.

suzuki-il-futuro-delle-auto-compatte-al-salone-di-ginevra-foto-im4-frontLe piattaforme Suzuki di prossima generazione sono progettate per consentire una consistente riduzione del peso rispetto alle attuali (fino al 15%) ed un contestuale incremento della rigidità. Dal punto di vista dei motori, l’obiettivo è quello di raggiungere una efficienza termica media del 40% nei propulsori benzina entro l’inizio del 2020. Dopo il debutto dei propulsori DUALJET sui modelli SWIFT 4WD e CELERIO, Suzuki si accinge ad introdurre il nuovo BOOSTERJET, un motore a benzina 1.0 turbo a iniezione diretta capace di coniugare consumi estremamente contenuti con un elevato piacere di guida. Assieme alla nuova unità, debutterà in Europa la struttura mild Hybrid SHVS (Smart Hybrid Vehicle Suzuki) una piattaforma di ibridazione che incorpora un nuovo sistema ISG (Integrated Starter Generator) ad alta efficienza che, unito ad una batteria ausiliaria agli ioni di litio, ha tre funzioni: quella di motorino di avviamento, quella di generatore di corrente nelle fasi passive di guida del veicolo, come ad esempio le frenate, e quella di ausilio al motore endotermico con l’erogazione di una coppia motrice. Questa tecnologia è già impiegata sulle Kei car in Giappone.

Suzuki Green Technology è una finestra verso il futuro: l’insieme di queste nuove tecnologie migliora l’efficienza del carburante ed è in grado di assicurare anche un consistente aumento delle prestazioni del veicolo.suzuki-il-futuro-delle-auto-compatte-al-salone-di-ginevra-foto-im4-side

Mr. Yoshinobu Abe, Executive General Manager Europe Automobile Marketing: “I modelli iK-2 e iM-4 presentati al Salone di Ginevra segnano l’inizio di questo nuovo concetto di auto. L’enorme esperienza nel settore delle vetture compatte ci permette di fornire un valore ai clienti del tutto nuovo, superando di gran lunga quello che ci si aspetterebbe da un veicolo di questa categoria. Questo è esattamente quello che crediamo debbano offrire le vetture di questo segmento nel futuro”.

iK-2 è una vettura compatta dalle dimensioni ideali, realizzata attorno all’innovativa filosofia Harmonised Force: quest’auto rappresenta infatti la perfetta combinazione tra gli elementi chiave di una berlina di queste dimensioni elevate all’ennesima potenza.

iM-4 è un iconico 4×4 di piccole dimensioni sviluppato intorno al tema Shape the Inspiration. Il concept dà forma all’intuizione di Suzuki, frutto di oltre 40 anni di esperienza, relativa alla realizzazione di SUV compatti nelle dimensioni, personali e insostituibili nel design, e con performance ineguagliabili.

Per il prossimo futuro, Suzuki vedrà un rafforzamento dell’impegno sul mercato europeo con l’obiettivo di confermarsi come Marchio capace di valorizzare appieno la fiducia affidatagli dai propri clienti. L’impegno della Casa è quello di mettere a disposizione degli utenti la più avanzata tecnologia in modo accessibile, per continuare ad offrire l’elevato piacere di guida che caratterizza da sempre la sua produzione.

Share Button

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here