Ducati Motor Holding ha ricevuto la visita ufficiale del Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. Accolto dall’Amministratore Delegato Ducati, Claudio Domenicali, il Presidente Bonaccini ha potuto visitare il Museo, lo stabilimento produttivo di Borgo Panigale, il centro di formazione DESI, il laboratorio di “Fisica in Moto”. Il tour si è poi concluso con una speciale ed esclusiva visita al reparto corse Ducati, dove sono appena rientrate le Desmosedici GP15, reduci dai successi ottenuti durante il recente GP d‘Italia, svoltosi domenica scorsa al Mugello.

ducati_bonaccini

La visita segue l’imponente investimento di Audi per la costruzione del nuovo SUV Lamborghini.

Per La Casa motociclistica bolognese è stata la prima tra le visite ufficiali del neo Presidente Stefano Bonaccini nella Motor Valley, sede di molte eccellenze dell’Automotive internazionale. A meno di un anno dalla sua elezione alla guida dell’Emilia-Romagna, la presenza della massima autorità regionale in Ducati ha rappresentato un’ulteriore conferma dell’importanza rivestita dalle Rosse di Borgo Panigale nel contesto industriale del territorio.

“La competizione globale sarà sempre più fondata sulla capacità di un territorio di attrarre imprese, capitale umano e progetti innovativi e ad alto valore aggiunto – ha detto il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini al termine della sua visita in Ducati. – Se l’Emilia-Romagna può giocare un ruolo di primo piano in questa competizione, esito del cambiamento strutturale dell’economia e del mercato che sta caratterizzando il nuovo secolo, è anche grazie a imprese come Ducati. L’investimento del gruppo Audi sul nostro territorio pone grande attenzione alla risorsa più strategica: le persone e la qualità delle loro competenze. Per questo, dopo la firma dell’accordo per l’investimento di Sant’Agata, ringrazio l’altro gioiello bolognese di casa Audi. Una fabbrica che diventa scuola, come accade nel progetto Desi, credo sia un grande esempio per il sistema economico-produttivo del territorio, così come per altre multinazionali. Valore aggiunto del “made in Italy”, storia industriale, qualità del tessuto produttivo, gioco di squadra tra istituzioni locali e nazionali, buone relazioni sindacali, infrastrutture e educative e di ricerca qualificate: questo è quanto l’Emilia-Romagna può offrire al mondo per generare qui nuova occupazione e rafforzare la competitività di tutto il nostro sistema”.

ducati_bonaccini2

La visita del Presidente Bonaccini sottolinea anche l’ottimo rapporto di Ducati con l’Ente Regione, già suo valido interlocutore nel progetto sociale DESI (Dual Education System Italy), lanciato a settembre 2014. DESI, realizzato in collaborazione con la Fondazione dipendenti Volkswagen, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con la Regione Emilia-Romagna, offre a 48 studenti di due Istituti tecnici bolognesi la possibilità di conseguire il diploma e di raggiungere una preparazione tecnica d’eccellenza direttamente negli stabilimenti Ducati e Lamborghini.


“La visita del Presidente della Regione Emilia-Romagna nel nostro stabilimento produttivo di Borgo Panigale è stata un’occasione per fargli toccare con mano quanto la passione per il marchio Ducati si coniughi con una preparazione tecnica di primo ordine e con forti investimenti nell’area Ricerca e Sviluppo” – ha commentato Claudio Domenicali, Amministratore Delegato di Ducati Motor Holding. – Siamo onorati che questa visita sia stata la prima presa di contatto di Bonaccini con le eccellenze della Motor Valley. L’incontro di oggi è stato anche un’occasione di proficuo scambio di opinioni sulla situazione attuale e sulle prospettive future della nostra azienda, e di come essa possa integrarsi al meglio nel piano di sviluppo strategico della Regione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here