25

7439, come il numero di miglia percorse in America da costa a costa da Renato D’Agostin nel 2015, in sella alla sua BMW a due ruote del ’83.

Da qui il nome della sua mostra che illustra l’America miglio dopo miglio osservata attraverso la sua fotocamera analogica e impressa su foto dall’inconfondibile contrasto di bianchi e neri, dove la grana della pellicola è sincera e non un effetto retrò di filtri alla moda.

Quella che si scopre nelle fotografie di Renato D’Agostin è un’America dai mille volti e mille avventure, dalla natura selvaggia del Nord, fino ad arrivare a Detroit, Indianapolis, Kentucky, attraversando gli uragani e poi ancora in Alabama e New Orleans.

E ancora, Misssissipi, il Texas dove incontra la fidanzata Vittoria, e le White Sands, per poi fotografare il lancio di un razzo nello spazio che diventerà la copertina di un libro.

Una mostra che, foto dopo foto, aiuta a ripercorrere tutte le 7439 miglia attraverso gli occhi di Renato D’Agostin.

La mostra, che nel 2016 venne esposta per diversi mesi alla Freedom Tower di Manhattan, la nuova torre che ha preso il posto delle Twin Towers, al One World Trade Center ha trovato spazio anche a Washington DC alla Leica Gallery, e a Villa Firenze, residenza dell’Ambasciatore italiano a Washington, per poi arrivare a Parigi alla galleria Thierry Bigaignon a Giugno. Dal 10 febbraio alle 18.30 verrà inaugurata anche alla Leica Galerie di Milano in via Mengoni 4, angolo Piazza Duomo.

Share Button

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here