Aumenta la tensione tra Turchia e Germania dopo che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha accusato Berlino di “praticare il nazismo”, ancora oggi, per non farlo parlare alla comunità turca, ed esponenti della sua parte politica, nel  paese. Erdogan ha lanciato questa accusa ai tedeschi, durante una manifestazione di donne a sostegno delle riforme costituzionali, in vista della tornata referendaria del 16 aprile dove verrà modificata la propria costituzione conferendo ancora più poteri al presidente.

La Turchia è da un po’ che è in “guerra” con Berlino, recentemente arrestato il giornalista turco Deniz Yucel, corrispondente del tedesco Die Welt, incriminato per “propaganda terroristica” e per essere “agente tedesco”.

Sono moltissimi gli immigrati turchi in Germania, chissà cosa avranno pensato dopo queste dichiarazioni di Erdogan ai tedeschi: “Il vostro modo di fare non è diverso da quello del nazismo. Credevo che la Germania si fosse lasciata alle spalle quel passato. Mi sbagliavo”.

Share Button

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here