L’8 marzo è stata l’oocasione per presentare il restauro della “Donnina di Milano” di Marino Marini. Al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia è possibile ammirare il progetto di restauro della “Donnina di Milano (Piccolo Angelo)”, opera realizzata da Marino Marini tra il 1932 e il 1933.

Il restauro svolto all’interno degli spazi del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia rende il pubblico partecipe dei progressi giorno per giorno. I visitatori, da giovedì 9 marzo, grazie ad una grande vetrata, potranno osservare i restauratori di Strati al lavoro e conoscere il progetto attraverso dei pannelli informativi.

Il progetto, finanziato da Fondazione Atlante, coinvolge il Museo del Novecento, proprietario della scultura, e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia che da anni affronta con i Restauratori in residence di Strati complessi casi di studio, restituendoli alla città con eventi dedicati.

hanno collaborato con le loro specifiche competenze, l’Università di Milano Bicocca per le indagini scientifiche, la società Expotrans per le movimentazioni, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con la sua funzione di tutela.

Coinvolta anche la Fondazione Marino Marini per la valutazione congiunta dell’uniformità del restauro rispetto ai precedenti interventi su opere dell’artista.

La scultura in pietra calcarea, realizzata da Marino Marini tra il 1932 e il 1933, raffigura una donna con le braccia protese in avanti, in dimensioni superiori al naturale (2,30 metri) e dallo stile particolarmente arcaicizzante. La datazione è suggerita da due confronti, segnalati da Chiara Fabi nella scheda del recente catalogo della collezione Marino Marini del Museo del Novecento. Il primo con un bozzetto in gesso, oggi disperso, esposto alla V Triennale del 1933, segnalato da Carlo Pirovano nel 1972; il secondo con una fotografia che documenta l’opera alla Biennale di Venezia del 1932, presentata come una Vittoria Alata.

Il fatto singolare che caratterizza quest’opera è che nel Secondo Dopoguerra si era persa ogni traccia della sua attribuzione e della sua provenienza e quando fu rinvenuta, abbandonata, in un deposito di macerie nei pressi del quartiere milanese del QT8 , il fotografo Mario De Biasi ne documentò negli anni la storia, ribattezzando l’opera “La Donnina di Milano” e seguendo le sue vicende, comprensive di una prima caduta che ne spezzò le braccia. Utilizzata dai ragazzini per arrampicarvisi o come panchina per ritrovo di innamorati, la statua è testimone della trasformazione del quartiere fino al 1967, quando De Biasi pubblica un volume fotografico intitolato proprio “La donnina di Milano”, con contributi di scrittori tra i quali Giorgio Bocca e Piero Chiara. Fu allora che Gualtieri di San Lazzaro, nel suo catalogo generale di Marino Marini, pubblicato tre anni dopo nel 1970, per la prima volta identificò la scultura come opera dell’artista, segnalandola con il titolo “Piccolo angelo” e indicando erroneamente l’appartenenza alla Galleria d’Arte Moderna di Milano. In seguito all’identificazione, la “Donnina” venne spostata ai Giardini Perego, nel centro di Milano, ma entrerà ufficialmente nelle Collezioni Civiche nel 1992.

 

99 COMMENTS

  1. Excellent blog here! Also your website loads up fast!
    What host are you using? Can I get your affiliate link to your host?
    I wish my web site loaded up as quickly as yours lol

  2. I do not know if it’s just me or if everyone else experiencing problems with your website.
    It appears as though some of the written text in your posts are running off
    the screen. Can somebody else please provide feedback and let me know if this is happening to them as well?

    This could be a problem with my web browser because I’ve had this happen previously.
    Thanks

  3. I have been exploring for a little bit for any high-quality articles or blog posts on this sort of space .

    Exploring in Yahoo I at last stumbled upon this website.
    Reading this info So i am glad to exhibit that I’ve a very good uncanny
    feeling I came upon just what I needed. I so much surely will make
    sure to do not forget this web site and give it a look on a constant basis.

  4. Hi there, I think your website may be having web browser compatibility problems.
    When I take a look at your site in Safari, it looks fine however
    when opening in Internet Explorer, it has some overlapping issues.
    I merely wanted to give you a quick heads up! Aside
    from that, great blog!

  5. It is appropriate time to make some plans for the future and it
    is time to be happy. I have read this post and if
    I could I wish to suggest you few interesting things or advice.
    Perhaps you could write next articles referring to this article.
    I wish to read more things about it! ps4 https://bit.ly/3z5HwTp ps4

  6. I am really impressed with your writing skills and also with
    the layout on your blog. Is this a paid theme or did you customize it
    yourself? Either way keep up the nice quality writing, it is
    rare to see a great blog like this one these days. scoliosis
    surgery https://0401mm.tumblr.com/ scoliosis surgery

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here