Uscirà nei cinema il 27 aprile il film “A Casa Nostra” il nuovo film di Lucas Belvaux.

TRAMA
Pauline, un’infermiera domiciliare in un distretto minerario nel nord della Francia, cresce da sola i suoi due figli e si occupa del padre, un ex metalmeccanico. Devota e generosa, è amata dai suoi pazienti, che contano su di lei. Eppure nessuno vede che Pauline, che si trova ad affrontare una realtà sociale sempre più dura, sta lentamente intraprendendo un percorso che nessuno nella sua famiglia ha mai preso prima. Un partito nazionalista in crescita, in cerca di rispettabilità, utilizzerà a proprio vantaggio la sua popolarità facendone la propria candidata alle elezioni locali…
 

A Casa Nostra è un film politicamente impegnato. Non è, ad ogni modo, un film militante, e non espone davvero nessuna teoria. Il regista ha tentato di descrivere una situazione, un partito, una formazione sciolta, e decifrare il suo discorso, comprendere il suo impatto, la sua efficacia e potere di seduzione. Di mostrare la graduale rottura del superego che questo provoca, liberando un tipo di linguaggio fino a quel momento impronunciabile. Esponendo la confusione che mantiene, le paure che istiga e trasforma in strumento politico.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Share Button

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here