Abbiamo avuto la possibilità di provare il nuovo top di gamma di casa Wiko: Wiko Wim.
Il nuovo nato del brand francese entra prepotentemente nel mercato di fascia alta con questo nuovo device dalle funzionalità sorprendenti. Chi vi scrive proviene da smartphone di alta fascia, qualiì Samsung S8, etc, tanto per non fare nomi.
In quasi sei anni di device Android, non sono mai stato impressionato così positivamente dalle prestazioni di uno smartphone.

Partiamo dalla batteria. 3200 mAh, non removibile. La batteria è una delle caratteristiche che più mi ha lasciato senza parole. Con qualsiasi Android ho sempre fatto fatica ad arrivare a fine giornata, causa utilizzo intenso. Da pochi giorni in cui sto provando Wiko Wim, devo impegnarmi, seriamente, per farla scaricare.
La stacco la mattina alle 8.00 circa e fino alle 3.00 della mattina dopo è ancora al 34%. Una roba mai vista. Complice un processore di prim’ordine, un Qualcomm Snapdragon 626 – octa-core a 64-bit (8x ARM Cortex-A53 @ 2,2 GHz) – dalle prestazioni spaventose. Proseguiamo l’elenco delle caratteristiche con i 4 GB di RAM e i 32/64 GB interni espandibili fino a 128 GB. Per non far mancare nulla a questo gioiello francese, anche lo slot dual sim.

Ma la vera chicca di Wiko Wim è la fotocamera. Per noi appassionati di fotografia è davvero un must. Doppia fotocamera frontale da 13 megapixel RGB e 13 megapixel BW, LED dual-tone con apertura F/2.0 e tecnologia Qualcomm Clear Sight. Prestazioni a parte, questa fotocamera ha la peculiarità di scattare foto in RAW e di poter controllare totalmente i parametri in fase di scatto: esposizione, bilanciamento del bianco, bokeh, apertura e ISO.

Potrò sembrare straordinariamente di parte, ma erano mesi se non anni che cercavo uno smartphone dalle prestazioni di fascia alta con una fotocamera almeno dignitosa. Non essendo incline ai prodotti Apple ed ex fan di Samsung dopo due esperienze non proprio positive, sono finalmente riuscito a trovare uno smartphone che soddisfa appieno le mie esigenze, coadiuvando alte prestazioni e fotocamera performante.

Il Display AMOLED 5.5 pollici di risoluzione FHD (1080p) vi farà innamorare di qualsiasi immagine e anche l’audio è degno di nota. La cassa consente l’ascolto di musica ad alto volume senza compromettere la qualità del suono, che ha una piccola carenza per quanto riguarda i bassi, ma io sono un amante dell’audio riempito dal suono del basso. Per un orecchio non allenato e non perfezionista, la musica ascoltata dall’altoparlante di Wiko Wim sarà davvero eccezionale.

Il prezzo è aggressivissimo: 399 euro. Direte: vabbè ma dovrà pur avere dei difetti questo smartphone. Sì, ne ha.
Oltre alla già citata batteria non removibile, un difetto particolarmente grave risiede nella vibrazione. Se da una parte l’audio e la suoneria sono ottimi, la vibrazione è davvero quasi nulla Inoltre lascia perplessi l’entrata jack audio posto in basso a sinistra, forse per motivi di costruzione, dal momento che il device è leggero e sottile. Anche il design sebbene esteticamente accattivante non è dei migliori. Nella parte posteriore è fin troppo liscio e ditate e qualche leggerissimo graffio sono percettibili, ma per ora non ho ancora risentito dell’effetto “saponetta”. L’impugnatura è buona, nonostante il grip non sia proprio dei migliori. Ma si può perdonare Wiko per questa caratteristica, per le prestazioni di un telefono che non invidia nulla ai top di gamma dei competitor e venduto al prezzo di un telefono di fascia media.

Share Button

CONTATTACI

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

© 2017 - NewsGate - Tutti i diritti riservati - Powered by: RCNetwork.it 

or

Log in with your credentials

Forgot your details?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi