È lo studio ARKLAB di Imola, in collaborazione con Serenababini e Annalisaricci, il primo classificato al concorso dedicato alla riqualificazione architettonica del Centro Servizi del più vasto fashion hub d’Europa.

Sono stati 120 i progetti inviati da 87 nazioni e valutati dalla giuria internazionale composta, tra gli altri, da Patrik Schumacher (Zaha Hadid Architects), Bengil Martin (Diller Scofidio + Renfro), Marie Hesseldahl (3XN), Aurelien Coulanges (Aterilers Jean Nouvel) e Stefano Stanghellini (IUAV). Italiano anche il secondo premio, assegnato allo studio DDA di Terni, terza classificata l’architetto Sabrin Aene (Romania).

Share Button

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here